lunedì 11 settembre 2017

Bisabosa























Il prossimo fine settimana non potrò essere a Roma a questa festa, purtroppo. Il fatto è che torno a Losanna, in Svizzera, ospite di BDFIL, un Festival molto bello (grazie, Dominique!).
La tavola che vedete fa parte di una mostra omaggio all'artista svizzero Steinlen.

lunedì 4 settembre 2017

Vent'anni dopo























Sì, sono vent'anni esatti che ho disegnato le prime tavole dove compare questo personaggio dal nome imbarazzante, (pubblicato in primis sulla rivista Blue di Francesco Coniglio) che da allora mi porto dietro.
Il nome è Zeno Porno, l'anno il 1997.
Quelle prime storie furono poi raccolte in un volume pubblicato dai Kappa boys(& girls) nei primi anni 2000, intitolato Zeno Porno.
E sono esattamente dieci anni dall'uscita de La magnifica desolazione (sempre Kappa Edizioni), dove proseguivano le avventure del nostro. Era il 2007.
Questi anniversari fanno un poco impressione (a me), ma c'entrano poco o nulla con la decisione, già programmata da tempo e dovuta alla scarsa reperibilità dei volumi Kappa, di ripubblicare con Coconino entrambi i libri in un unico volume intitolato "Zeno Porno e La magnifica desolazione".
Il librotto contiene appunto le prime storie di Zeno e quelle de La magnifica desolazione, non ho ridisegnato quasi nulla, non ho aggiunto nulla (anzi ho eliminato qualche pagina dal primo volume), più che altro ho editato, corretto, spostato qualche tavola da destra a sinistra, o viceversa, perfezionato, nei limiti dell'imperfetto.
Se avete le vecchie edizioni, direi che va bene così, se non le avete, con 22 euro vi portate a casa un bel malloppo con le prime avventure di Zeno, impreziosito da un'inaudita "copertina col buco", parto della mente malata del signor Ratigher.

lunedì 28 agosto 2017

Zero futuro























Ancora e sempre da La magnifica desolazione, tra poco vi dico il motivo di questi post estivi. Per ora, buon rientro e buon Lunedì!

mercoledì 23 agosto 2017

Kiss me deadly























"Kiss me deadly" è una manifestazione dedicata al noir in tutte le sue forme che si tiene a Campobasso, capoluogo del Molise, che esiste, tant' è che ivi sarò Venerdì per tenervi un laboratorio pomeridiano ed un incontro serale.
La tavola invece è tratta come sempre da La magnifica desolazione.

martedì 11 luglio 2017

Villaggio globale























Ci risiamo.
Ho fatto un'altra cover per FilmTv. Doveva avere tutt'altro argomento, ma è venuto a mancare un capocomico, uno scrittore, un immenso attore, perciò, con Giulio Sangiorgio si è deciso di dedicargli questa che vedete, disegnata al volo, con affetto e passione, da uno che non sa far ridere.
Una curiosità collegata al post precedente: Hugo Pratt ha recitato anche in un bizzarro film di Giancarlo Santi del 1978, con Paolo Villaggio "Quando c'era lui...caro lei!". Villaggio è Beretta, un benzinaio con un passatto da camicia nera, Pratt (che recita con la sua voce e con qualche battuta in veneziano) è Rossetti, un influente senatore(democristiano?) della prima repubblica, ex anarchico.

giovedì 6 luglio 2017

Alta marea

















Ieri mi sono visto questo film del 1977, "La notte dell'alta marea", di Luigi Scattini. Lo cercavo da tempo, ero curioso, non perchè mi aspettassi un film memorabile (non lo è) ma perchè nel cast vi erano Pam Grier e Hugo Pratt. Il mio sogno di vederli recitare insieme non si è avverato, purtroppo. HP interpreta Pierre, un art director di Montreal, amico del protagonista maschile (Anthony Steel), Pam Grier compare solo nella seconda parte del film, girata ai Caraibi, sull'isola Martinica.
Pratt, oltre ad essere l'Hugo Pratt Autore di fumetti che conosciamo, ha trovato il tempo di interpretare una manciata di film (il migliore probabilmente è questo qui), non molti, ma abbastanza per poter dire che non era affatto male come attore, un buon caratterista, con quel corpaccione portato con grazia da equilibrista, su due buffi piedoni "a papera".
Una presenza che un poco mi ricorda quella di Zero Mostel.